Al via il Jump Erlux Festival 2017

9 Giugno 2017


Continua la collaborazione con Jump Cafè, locale di tendenza che si trova a Forlì in piazza Morgagni 7. Dopo la positiva esperienza del  Jump Festival 2016, evento svoltosi nell’estate scorsa in occasione dei Mercoledì del Cuore, E.R.Lux ha deciso di rinnovare la sponsorizzazione in esclusiva dell’edizione 2017 della manifestazione, che ha preso il via lo scorso 7 giugno e che si sostanzia nella trasformazione della già citata piazza in un suggestivo locale all’aperto con possibilità di degustazione di specialità gastronomiche ed enologiche, accompagnate da buona musica, proposta da gruppi emergenti che si alterneranno sul palco negli 8 mercoledì fino al 26 luglio.
 
L’edizione 2017 presenta una connotazione che segna un rapporto ancora più stringente fra il locale forlivese ed E.R.Lux, tanto che la denominazione della rassegna è stata modificata in “Jump Erlux Festival 2017”, a testimonianza di questa crescente collaborazione. Dopo la serata del 7 giugno che ha visto l’esibizione di Robert Ellis, presenteranno le proprie performance Dulcamara (14 giugno), The Cyborgs (21 giugno), Washboard Chaz Ft. Paul Venturi & The Junkers (28 giugno), Marianne Mirage (5 luglio), Andy Maggio (12 luglio), Nodo Trio+Laura Anzolini (19 luglio) e Buzzy Lao (26 (luglio).
 
E.R.Lux sarà presente ad ogni evento con un proprio stand, all’interno del quale i presenti potranno confrontarsi con i tecnici dell’azienda, per conoscere progetti e soluzioni nei campi dell’impiantistica elettrica, delle energie rinnovabili, della domotica, della sicurezza e antintrusione, dell’automazione serramenti, del relamping led  e dell’efficienza energetica.

“Noi di Erlux – afferma l’amministratore Emanuele Rinieri – siamo orgogliosi di essere partner per la seconda volta di questa interessante iniziativa che unisce aspetti legati al buon cibo e alla musica; una preziosa occasione per animare il centro storico di Forlì, che, seppur bellissimo, non sempre è interessato da momenti di valorizzazione come meriterebbe”.