Erlux e Pallacanestro Forlì 2.015, una storia che continua

6 Ottobre 2017


Continua la collaborazione fra Erlux e Unieuro Pallacanestro Forlì 2.015, in termini sponsorizzazione della squadra di basket cittadina, allenata dal coach Giorgio Valli, che milita in serie A2. Il logo ERLux campeggia, come d’altronde nella passata stagione, sui pantaloncini degli atleti, oltre che in diversi supporti promozionali, interni all’Unieuro Arena, nuova denominazione del Palafiera forlivese.
 
La stagione 2017/2018 è cominciata nel migliore dei modi, infatti domenica 1 ottobre, davanti all’entusiasmo di 3.800 tifosi, un pubblico che, in termini numerici, da tempo non si vedeva Forlì, Unieuro si è imposta nel derby che la vedeva confrontarsi con Andrea Costa Imola con il punteggio di 76 a 63, un’affermazione frutto di un’ottima gestione della gara, specie nella fase difensiva, grazie alla quale si sono aperti spazi interessanti anche per quella offensiva. Sugli scudi il campione israeliano Yuval Naimy (22 punti e 8 assist), ma in realtà tutto il team, che, a parte l’avvio di gara un po’ nervoso, ha dimostrato nel proseguio del match, maturità e classe per un risultato finale che, di fatto, non è mai stato in discussione.
 
E’ opportuno, però, frenare i facili entusiasmi dettati da un’ottima partenza: infatti già domenica prossima (8 ottobre) la squadra è attesa da una trasferta alquanto complicata: Unieuro sarà, infatti, in campo sul parterre dell’Alma Arena, opposta alla Pallacanestro Trieste 2004 (una delle formazioni più titolate del campionato), dove nella scorsa stagione subì una pesante sconfitta.
 
“Ai ragazzi di Valli – commenta Emanuele Rinieri, amministratore di ERLux -  auguriamo un grande “in bocca al lupo” per questa insidiosa trasferta in terra friulana e, in generale, auspichiamo per tutti – noi compresi, che oltre ad essere sponsor, siamo anche accaniti tifosi – una stagione ricca di successi e soddisfazioni. Un risultato che desideriamo anche in un’ottica di consolidamento dell’immagine di Forlì, quale città delle eccellenze, in ambito sportivo come, già da tempo, in quello culturale”.