Fondo Energia: finanziamenti agevolati per progetti di green economy

14 Luglio 2017


Il Fondo Energia è un’opportunità interessantissima per ottenere finanziamenti agevolati  a nell’ambito della green economy: favorisce investimenti alle imprese destinati all’efficientamento energetico, alla produzione di energia da fonti rinnovabili e alla realizzazione di impianti tecnologici che consentano la riduzione dei consumi energetici da fonti tradizionali. E’ stato promosso dalla Regione Emilia Romagna con la delibera n. 791 del 30 maggio 2016, successivamente modificato con la delibera n. 1537 del 26 settembre 2016: è riservato alle imprese che svolgono la propria attività nell’ambito della stessa Emilia Romagna.
 
Tale Fondo concede finanziamenti a tasso agevolato di importo compreso tra € 25.000 ed  500.000: a tasso zero per il 70% dell’importo erogato e a tasso convenzionato non superiore all’EURIBOR 6 mesi +4,75% per il restante 30%. Ciò significa che il tasso “ponderato” dell’intero finanziamento ad oggi si attesta sull’ 1,425%. In più la Regione Emilia Romagna prevede, sul 70% del finanziamento garantito, un 12,5% a fondo perduto: per esempio, su un finanziamento complessivo di € 100.000,00, su € 70.000,00 c’è la possibilità di richiedere a fondo perduto spese per € 8.750,00:si tratta quindi di un’opportunità unica per le imprese per la qualificazione delle proprie sedi in tema di efficienza energetica. Da non dimenticare che il finanziamento ovviamente non esclude le detrazioni fiscali del 50% e la possibilità del superammortamento al 140% su attrezzature e impianti nuovi, con l’esclusione tassativa in caso di acquisto di beni usati. Un ulteriore vantaggio è rappresentato dal preammortamento di 12 mesi su una durata complessiva del finanziamento di 96 mesi.
 
Nel dettaglio, gli interventi ammessi al Fondo Energia che riguardano possibili progetti realizzabili da Erlux riguardano gli impianti di climatizzazione, le attività di relamping e sostituzione corpi illuminanti, l’installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico di impianti termici ed elettrici (domotica), impianti solare termico, impianti fotovoltaici, recuperi di calore industriale, efficientamento del parco motori elettrici, riqualificazione energetica, impianti di cogenerazione, diagnosi energetica e studi di fattibilità per progetti di efficienza energetica.
 
Le imprese interessate al Fondo Energia devono presentare domanda a partire dal 10 luglio fino al 30 settembre 2017. La sede di Forlì di CNA è a disposizione per offrire maggiori informazioni ed essere di supporto per la compilazione della domanda e la raccolta di tutti i documenti necessari. Info: CNA Forlì-Cesena, tel. 0543.770111