Biomasse








Le biomasse comprendono vari materiali di origine biologica, scarti delle attività agricole riutilizzati in apposite centrali termiche per produrre energia elettrica. Si tratta generalmente di scarti dell'agricoltura, dell'allevamento e dell'industria.
  • legname da ardere
  • residui agricoli e forestali
  • scarti dell'industria agroalimentare
  • reflui degli allevamenti
  • rifiuti urbani
  • specie vegetali coltivate per lo scopo
Trarre energia dalle biomasse consente di eliminare rifiuti prodotti dalle attività umane, produrre energia elettrica e ridurre la dipendenza dalle fonti di natura fossile come il petrolio.
Le caldaie a biomassa si differenziano in base al tipo di combustibile usato:
  • caldaia a pellet, adatte ad appartamenti per le facile reperibilità del combustibile.
  • Caldaia a cippato, sono più flessibili e adatte per i grandi consumatori che possono stoccare enormi quantità di combustibile (almeno 100m3)
  • Caldaia a legna, adatta per chi possiede legna propria o chi necessita di caldaia di media potenza (40-10 Kw). In tal caso si possono usare caldaie a legna “ a fiamma inversa” in grado su bruciare con elevata efficienza, fino al 90%.
Le caldaie a biomassa permettono di risparmiare almeno fra il 20% e il 50 % rispetto ai sistemi tradizionali a gas, metano e gasolio. Inoltre l’impegno di combustibili a bio massa permette di limitare la dipendenza da fonti non rinnovabili.

PERCHE’ LA BIOMASSA?
  • Ecologia; alta efficienza a basso impatto ambientale. Biocombustibili utilizzabili sia pellettizzati che allo stato naturale
  • Risparmio; accesso alle massime detrazioni fiscali. Un unico apparecchio per tutta la casa sia nel riscaldamento che nell'impianto per acqua calda; utilizzo di un secondo combustibile potendo scegliere sempre e in completa autonomia il più economico e il più reperibile al momento.
  • Semplicità; Manutenzione ridotta al minimo. Sistema di pulizia automatica dei residui di combustione. Selezione automatica del programma in base al combustibile usato.
  • Confort; maggiore autonomia di funzionamento, poco lavoro di gestione dell'impianto; utilizzo di due combustibili che non hanno la necessità di essere premiscelati grazie alla possibilità di collegamento contemporaneo a due serbatoi esterni.