Solare termico






L'energia pulita che prende vita dalla straordinaria forza del sole è la base di ogni impianto solare termico, che cattura tale energia, la immagazzina e la mette a disposizione per il riscaldamento dell'acqua, in sostituzione di caldaie alimentate a gas o boiler elettrici. Il fulcro dell’impianto è costituito dal collettore solare (pannello solare) che converte il calore dell’energia solare.

Esistono due tipi di impianti:
  • impianto a circolazione forzata; impianti che si prevede di usare per tutto l’anno. Questa soluzione garantisce di svincolare il posizionamento dei collettori dal sistema accumulato.
  • impianti a circolazione naturale; soluzione che usualmente si installa in esterno, economico e adatta per piccoli impianti. La circolazione è garantita dalla densità del fluido tra il ramo freddo e caldo del circuito chiuso.

Il collettore ha lo scopo di mantenere intrappolato il calore all’interno permettendo il passaggio della radiazione solare. Esso è dotato di una copertura trasparente, vetro o materiale plastico. Il serbatoio è un elemento fondamentale, ha lo scopo di immagazzinare il calore ceduto dai collettori per renderli poi disponibili nel momento in cui serviranno.

I pannelli per questo tipo di impianti sono adibiti alla produzione di acqua calda sanitaria per il riscaldamento di edifici e anche per il settore agricolo e industriale.

Sul mercato troviamo due pannelli principali:
  • pannelli piani vetrati: costituiti da una piastra metallica ricoperta da una superficie vetrata. Il vetro fornisce quello che viene definito “effetto serra”
  • pannelli sottovuoto: all’interno sono posizionate le tubazioni che assorbono la radiazione solare, riscaldando l’acqua in circolazione. Ha un elevato rendimento grazie alla basse dispersioni di energia ottenute con l’impegno sotto vuoto.

PERCHE’ IL SOLARE TERMICO?
  • Riscalda la vostra acqua in maniera sostenibile ed efficiente.
  • Riduce fortemente la dipendenza energetica; il sistema non dipenderà infatti dalla fornitura di energie primarie quali: metano, energia elettrica, gasolio.
  • Permette la detrazione dall’imposta del 55% di tutte le spese sostenute sia per la fornitura che per la posa d’opera dell’impianto installato su qualsiasi edificio, compresi quelli strumentali per l’attività d’impresa o professionale.