Una luce suggestiva per un ponte a Rimini, chiaro esempio di arte urbana

19 Maggio 2017


E’ in fase di ultimazione a Rimini un’interessantissima realizzazione di indubbio valore architettonico: si tratta di un sovrappasso ciclopedonale di dimensioni ragguardevoli su viale Roma, unendo il Parco Alcide Cervi lato monte con il medesimo parco lato mare. Il ponte si caratterizza per una struttura di grande impatto architettonico realizzata in acciaio corten, materiale di decisa tendenza che presenta un suggestivo effetto arrugginito, con 4 pennoni alti ben 15 metri a sostegno della parte centrale piana.
 
E.R.Lux è stata coinvolta nel progetto per quanto concerne l’illuminazione, concepita espressamente per valorizzare la struttura del sovrappasso ed evidenziarne le peculiarità costruttive.
“Nel dettaglio – spiega Fausto Fiorini, tecnico responsabile del cantiere – il nostro intervento ha riguardato due aspetti specifici: in primo luogo sulla parte interna del ponte, esattamente sotto il corrimano, sono state montate ben 36 barre a led, lunghe ciascuna un metro, per illuminare l’asse ciclopedonale e, nello stesso tempo, per garantire un effetto di luce soffusa alla scritta ‘Rimini’ posizionata nella medesima posizione, ma sulla parte esterna. In più abbiamo illuminato i 4 pennoni esterni di sostegno, inserendo strip al led interni a profili in alluminio, nascosti a loro volta all’interno di una struttura forata in modalità irregolare: questa particolare conformazione, al buio, garantisce un suggestivo effetto molto simile ad un cielo stellato”.
 
L’intera realizzazione del progetto illuminotecnico è stata curata, oltre che da Fiorini, dal capocantiere Marco Fabbri, coadiuvato a Eduard Velaj, Salvatore De Stefano e Enrico Fabbri. E.R.Lux ha messo in campo, come di consueto, spiccata professionalità e attrezzature avanzate, anche per la realizzazione di opere in elevazione, al fine di raggiungere risultati ottimali, in condizioni di assoluta sicurezza.