premiazione-meeting-nuoto-senza-barriere-piscina-di-forli

C’è anche E.R. Lux tra gli sponsor dell’ 11° edizione del Meeting di Nuoto senza Barriere, che si è svolto domenica 14 aprile presso la Piscina Comunale di Forlì, per iniziativa dell’associazione Incontro senza Barriere, dell’agenzia di comunicazione Grafikamente e del Comitato provinciale ASI Forlì-Cesena, con il patrocinio del Comune di Forlì (assessorato allo Sport).
Alla manifestazione hanno partecipato circa 110 atleti diversamente abili, che fanno riferimento a 11 realtà aggregative provenienti da diverse parti della Regione Emilia-Romagna.
Oltre a Incontro senza Barriere di Forlì, sono stati protagonisti i rappresentanti di ASD Rari Nantes Romagna, Circolo Sportivo GdF Emilia-Romagna, Cooperativa Sociale Abbracci di Meldola, ASD Acquerello di Piacenza, UISP Ravenna-Lugo APS Special Swim, Federazione Sammarinese Sport Speciali, ASD Esplora Rimini, ASD Asham Modena e Cooperativa Sociale Lamberto Valli Forlimpopoli.
L’evento sportivo si è caratterizzato in 35 gare in diverse discipline e distanze: 25 metri rana, 25 metri stile libero, 25 metri dorso, 50 metri rana, 50 metri stile libero, 25 metri stile libero accompagnato e 25 metri dorso accompagnato. Queste due ultime modalità prevedono che gli atleti scendano in vasca insieme ad un istruttore, che funge da facilitatore dei movimenti del nuoto.
Il vicesindaco di Forlì con delega allo sport Daniele Mezzacapo, l’assessore al welfare Barbara Rossi, Emanuele Rinieri, titolare di E.R. Lux e Andrea Ruscelli, presidente dell’associazione Incontro senza Barriere hanno premiato gli atleti vincitori. È stata consegnata, inoltre, una targa ricordo dell’evento a tutte le società sportive, di cui fanno parte gli atleti in gara.
I VIP Clown di Forlì hanno simpaticamente rallegrato l’intera iniziativa che si è conclusa con un pranzo/buffet offerto dagli organizzatori a tutti i partecipanti nell’area esterna della Piscina Comunale, a cui hanno collaborato anche i volontari della sezione Alpini di Forlì.

“È stata una grande festa – affermano Michela Dall’Agata e Antonella Frangella, referenti dell’associazione Incontro senza Barriere – all’insegna dell’amicizia e dell’inclusione sociale, ma anche della competizione. I nostri atleti diversamente abili hanno dato una testimonianza veramente significativa di come idealmente si deve intendere lo sport, ovvero un’attività dove la vittoria ha certamente un valore fondamentale e deve essere perseguita con impegno, ma nello stesso tempo rimane altrettanto importante l’aver partecipato e aver condiviso un’esperienza di socialità e di compagnia”.

“Questa iniziativa che ormai ha una storia più che decennale – ha affermato Emanuele Rinieri – e che ci ha visti presenti come sostenitori anche in precedenti edizioni, rappresenta una bellissima esperienza di inclusione sociale, basata sull’alleanza organizzativa fra aziende profit come la nostra, organizzazioni non profit e istituzioni pubbliche, una collaborazione preziosa che valorizza persone spesso relegate ai margini della società, che invece presentano talenti non indifferenti che la società di oggi ha il dovere di valorizzare”.